http://alicepiemonte.it
Accedi / Registrati
Video Thumbnail 000401 Ictus: prevenzione, rischi e terapie
Video Thumbnail 000412 Stroke
Video Thumbnail 000828 High Cholesterol
Video Thumbnail 000649 High Blood Pressure
Alice Piemonte ONLUS Via Giolitti 21 - 10123 Torino___________ CF 07777370011 © 1999 - 2017 Tutti i diritti riservati+39-011.8138710michele.sinesi@px-pixel.it
ALICE PIEMONTE

DATI EPIDEMIOLOGICI

L’ictus è la terza causa di morte e la prima di invalidità nei Paesi tecnologicamente avanzati. Si tratta, quindi, di una patologia molto frequente e grave. Ogni anno 2 persone su 1000 sono colpite per la prima volta da un ictus e 1 su 1000 muore per questa malattia. Inoltre, 1 persona su 100 è stata colpita in passato dall’ictus e ne sopporta conseguenze più o meno gravi. In Piemonte ogni anno sono colpite per la prima volta da questa patologia 10.000 persone e 5.000 muoiono. Sono, inoltre, 50000 i soggetti viventi che sono stati interessati in passato da questa malattia. Dei soggetti colpiti il 30% muore entro 1 anno dall’esordio, il 40% riporta un grado di invalidità permanente più o meno grave, il 30% guarisce ma rimane a rischio elevato di recidiva: il 10% nel primo anno, 5% negli anni successivi.

PERCHE’ NASCE ALICE PIEMONTE

Dopo anni in cui si è ritenuto che l’ictus fosse una fatalità contro cui era inutile lottare, oggi le prospettive sono molto mutate, ma questa nuova realtà non è ancora percepita dalla società civile italiana. Due casi di ictus su tre potrebbero essere evitati se la prevenzione e le cure fossero praticate in modo opportuno. Molte sono le persone a rischio e non sanno di esserlo. Molti casi giungono in ospedale troppo tardi per essere curati in modo efficace. Inoltre, è carente l’organizzazione dell’assistenza nella fase acuta. I disagi, le cure e l’invalidità conseguenti ad ictus gravano per la maggior parte su pazienti e familiari.

Scopo dell’associazione è di ovviare alla carenza di informazioni e di migliorare la qualità della vita delle persone colpite da ictus, dei loro familiari e delle persone a rischio 

OBIETTIVI DI ALICE PIEMONTE

  • Dar voce alle persone colpite da ictus affinché l’opinione pubblica si informata delle gravi discriminazioni assistenziali e dei notevoli disagi a cui sono costretti pazienti e familiari
  • Sollecitare gli addetti alla programmazione sanitaria perché provvedano all’istituzione di Centri specializzati per la prevenzione, diagnosi e cura dell’ictus
  • Divulgare le conoscenze utili a riconoscere le condizioni a rischio che predispongono alla malattia
  • Sensibilizzare i mezzi di comunicazione e diffondere le informazioni sulle modalità di manifestazione e sulle possibilità di trattamento della malattia
  • Adoprarsi affinché tutte le persone colpite da ictus abbiano livelli di assistenza uniformi e omogenei su tutto il territorio nazionale

ATTIVITA' DI ALICE PIEMONTE

  • Stampare e diffondere materiale informativo relativo alla prevenzione e alla terapia dell’ictus
  • Fornire consigli e informazioni su come affrontare la malattia
  • Organizzare incontri con i pazienti, i loro familiari e le persone a rischio
  • Preparare i volontari che vogliono aiutare i pazienti
  • Collaborare con altre associazioni di volontariato e gruppi scientifici
  • Organizzare incontri sul tema per medici e personale socio-sanitario
  • Organizzare ogni anno le Giornate di Prevenzione dell’Ictus
  • Partecipare a trasmissioni televisive e rilasciare interviste a mezzi di informazione per diffondere le conoscenze della malattia
  • Promuovere manifestazioni finalizzate alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica

ASSOCIAZIONE ONLUS ALICE PIEMONTE

Via Giolitti 21 - 10123 Torino
CF 07777370011
Telefono +39.011.8138710

Orari: 
Martedì dalle 9 alle 10
Giovedì dalle 15 alle 18

LA FEDERAZIONE 
A.L.I.Ce. Italia Onlus, acronimo di Associazione per la Lotta all’Ictus Cerebrale, è una Federazione di Associazioni Regionali a cui aderiscono 19 regioni italiane. E’ un’associazione di volontariato libera e non lucrativa, l’unica in Italia, formata da persone colpite da ictus, familiari, medici, personale addetto all’assistenza, riabilitazione e volontari.
[APPROFONDISCI]

SEDI IN ITALIA

Valle d'Aosta +39.0165.304504
Liguria +39.010.3537040
Lombardia +39.0368.738737
Veneto +39.0333.3205866
Friuli +39.040.3992208
Emilia Romagna +39.0522.515236
Marche +39.0734.224441
Umbria +39.0578.297031
Abruzzo +39.0862.778785
Lazio +39.06.7491410
Campania +39.081.5666806
Calabria +39.0963.9622311
Sicilia +39.095.256637
Sardegna +39.070.539634